Di Sere Nere

Mi lasci piangere sul tuo divano non sapendo cosa dire, mentre senza parlare ti sto dicendo che mi sto innamorando.

Dobbiamo viverci questi momenti così come vengono, senza pensare al futuro.

E allora cosa ci faccio qui? Qual è il senso della mia persona affianco a te?

Non riesco ad usare sentimentalismi, non ti posso assicurare che proverò un forte sentimento per te. La mia vita è sottosopra.

Ed io me ne vorrei andare. Solo vorrei scappare, farti sparire dalla mia vista.

Spiegami il senso dei tuoi baci, dei tuoi abbracci, spiegami il senso di quel ballare stretti sotto una canzone lenta in mezzo a decine di persone. Voglio sapere il senso dei tuoi occhi nei miei mentre facciamo l’amore, il senso della tua mano che cerca la mia mentre dormiamo. Spiegami il senso del nostro viverci, delle tue accortezze, delle tue gentilezze. Dei tuoi fiorellini fatti ad arte con le molliche di pane.

Spiegami cosa sono, chi sono affianco a te, spiegami fino a quando, e perché.

Io non voglio farti soffrire.

L’hai fatto già. E ora lasciami piangere, lasciami avere il mio mal di testa, lasciami fare i miei incubi, lasciami pensare, anche tu e ancora una volta, che non sono abbastanza.

Lasciami tornare indietro, lasciami mettere un punto.

Lasciami fare l’ennesimo passo indietro.

 

 

Annunci

3 pensieri su “Di Sere Nere”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...